gold silver
mailing paying
home

Energia e metalli per il 2007

pdf

In quest'inizio d'anno, volevo fare un tipo di piccolo bilancio sul l'energia, i metalli e le loro percezioni nel mondo journalistique ed economico, tutto uno programma…

I. Ieri :
Nel 2001, 2002, 2003, investire nell'oro o il petrolio era assimilato a: incompetenza e sciocchezza. In parlare, condannava l'infelice al disprezzo ed alle railleries, allora, molto spesso le sue facoltà intellettuali erano rimesse in discussione per avere avuto simili idee. Coloro che hanno avuto la leggerezza di interessarsi troppo presto all'oro, il argento, il carbone, o anche al petrolio non lo contraddiranno sull'accoglienza ghiacciata che le loro sistemazioni hanno avuto allora.

II. Oggi :
1) oncia d'oro è passata da 250$ a 720$, l'oncia di argento, essa, di 4 dollari a 14 dollari, il barile di petrolio da 15$ a 75$, la lbs d'uranio da 15$ a 70$, infine il prezzo della tonnellata di carbone ha raddoppiato. Potremmo naïvement credere che i settici d'ieri non possano negare più l'evidenza…
2) errore debole di spirito non è un passo aumenta, avete male compreso è una bolla….
Questo sotto intende che questa bolla si concluderà, sgonfiarsi, scomparire, da fatto l'oncia d'oro tornerà prudentemente al di sotto dei suoi corsi di produzione, il petrolio scaturire da terra con un colpo di bacchetta magica e che, alcune scoperte miracolose di uno scienziato pazzo risolveranno i problemi energetici del mondo (è l'opinione degli economisti, scienziati = maghi).

III. Domani :
- Nel 2007, probabilmente si continuerà a dirvi ovunque che :
Il barile di petrolio tornerà prudentemente ad un costo più sotto grazie ad un aumento miracoloso della produzione mondiale d'oro nero.
Le grandi società mondiali di petrolio scopriranno più petrolio e che gli USA, la Cina e l'India non avranno più bisogno d'energia.
Le miniere d'oro non chiuderanno se il prezzo dell'oncia d'oro si abbassa
I produttori di zinco troveranno banche per prestare loro centinaia di milioni di dollari per esplorare e costruire miniere per produrre a perdita.
- Li spiegheranno ancora che l'aumento dello zinco, del carbone, dell'uranio, del petrolio, del piombo, dello stagno, del rame, del nichel, del platino, del palladio, del gas naturale, dell'alluminio, del molibdeno, del titanio, del ferro, del cobalto, del argento è soltanto l'opera di qualche hedge scuro fund machiavéliques o di una nuova crisi geopolitica.

- Molto più rari saranno coloro che vi diranno che le materie prime sono in una tendenza gherlino a lunghissimo termine, di essere più chiari:
+ L'aumento del prezzo del barile di petrolio rende interessanti tutte le altre forme di produzione d'energia da partire da energie fossili : uranio, gas, stessi le più disusate e le inquinanti come il carbone. Così, alcune energie rinnovabili diventeranno proficue.
+ Ovunque nel mondo, in ogni tonnellata di minerali metalliferi estratti, il contenuto in metallo è sempre più debole. Di conseguenza, occorre dunque trattare più di minerali metalliferi per produrre la stessa quantità di metallo (ma, argento, rame, zinco…). I giacimenti si situano sempre più lontano (regioni désertiques, necessità di costruire strade, lunghi tragitti) e sempre più profondi (esempio tipico : i giacimenti d'oro in Sudafrica a molti chilometri di profondità). Pertanto, l'estrazione dei metalli è sempre più dipendente dai prezzi dell'energia….

Il punto di vista dominante (giornalisti, economisti…) era, nel 2000-2003, che le materie prime non avevano un futuro, oggi sono troppo costose e dunque sempre senza futuro….
L'investitore che contrasta ne sarà dunque onorato, ma il messaggio è ripetuto così spesso che si può dubitare dal proprio punto di vista. Occorre dunque avere un'idea molto chiara del lungo termine (rialzista a 5, 10, 15 anni) per non indebolirsi nei momenti di dubbio delle correzioni a medio termine (piccola onde di ribasso da 6 a 18 mesi). La tendenza principale è sempre in aumento, le onde di ribasso sono normali ma pericolose, dunque attenzione compera tutto, in qualunque momento.
Per il 2007 non si cambia capi e si osserva lontano, a fondamentalmente nulla è cambiato per i metalli e l'energia.
Attenzione questa è l'opinione di una persona che si interessa alle materie prima da troppo tempo per essere oggettivo.

Dott. Thomas Chaize

 



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

raw material
other
mailing free
dani2989 logo